Scoperte scientifiche – agosto 2017

La scienza va di pari passo con la nostra vita e con il nostro bisogno di risposte concrete.
Nell’articolo vi parlerò di due scoperte – quelle che mi hanno più colpito – fatte durante il mese scorso, agosto 2017, e dell’anteprima di un avvenimento che tutta la comunità scientifica aspetta con ansia.

Il restare aggiornati su quello che succede intorno a noi è un buon punto di inizio per capire come funziona il mondo e chi o cosa lo fa funzionare in questo determinato modo.
Il 2 agosto, infatti, sono state fatte due importantissime scoperte:  una a livello subatomico e una a livello cosmico.

Embryo,_8_cells.jpg

La scoperta a livello subatomico è un grande passo per la medicina, infatti gli scienziati – per la prima volta – sono riusciti a rimuovere del DNA danneggiato, responsabile di una condizione cardiaca ereditaria, da un embrione umano, usando il CRISPR.

Questa scoperta potrebbe prevenire +10,000 malattie genetiche, tramandate da generazione in generazione, e la sua applicazione potrebbe eliminare definitivamente anche altre malattie, come la fibrosi cistica e il cancro al seno. Il merito va ad un team USA e Sud Koreano che è riuscito a far evolvere l’embrione per cinque giorni prima di fermare l’esperimento, concentrandosi principalmente sulla cardiomiopatia ipertrofica, malattia comune che colpisce una persona su 500.

La riparazione genetica è stata fatta durante il concepimento: lo sperma contenente la cardiomiopatia ipertrofica è stato iniettato in un ovulo – donato – con la tecnologia CRISPR per correggere il difetto: il 72% degli embrioni è stato curato da questa mutazione.
( Qui troverete anche delle interviste dirette a chi ha partecipato al progetto: http://www.bbc.com/news/health-40802147 )

exoplanet20170802c.jpg

La seconda scoperta, invece, riguarda la stratosfera di un pianeta noto a tutta la comunità scientifica, ovvero WASP-121b.

Gli scienziati hanno usato il telescopio Hubble per studiare questo esopianeta, chiamato anche “hot Jupiter”: la sua massa è 1.2 volte più grande di quella di Giove e il suo raggio è 1.9 volte più grande di quello di Giove ed orbita intorno al suo sole in solo 1.3 giorni. La parte più esterna della sua atmosfera raggiunge i 2,500°C, riuscendo a far bollire anche alcuni metalli.

Durante questa osservazione, gli scienziati hanno scoperto dei segni dati da delle molecole di acqua calda, analizzando come molecole differenti nell’atmosfera reagiscono ad una particolare lunghezza d’onda della luce, usando la spettroscopia del telescopio Hubble.

Le molecole di acqua nell’atmosfera di WASP-121b rilasciano radiazioni appena perdono energia, ma sotto-forma di luce infrarossa, che l’occhio umano non può vedere.
( Per maggiori informazioni: https://www.jpl.nasa.gov/news/news.php?feature=6909 )

 
Venerdì prossimo, invece, vi parlerò di Cassini, sonda spaziale che concluderà il suo viaggio di esplorazione su Saturno, dopo 19 anni di esplorazione.

Un pensiero su “Scoperte scientifiche – agosto 2017

  1. La scienza non si ferma e non si dovrà mai fermare!La riparazione del Dna immagino farà paura a molti sopratutto, immagino,le comunità religiose che avranno da ridire su una scoperta del genere. Io trovo che sia un passo avanti sensazionale, ma vi immaginate poter prevenire malattie genetiche che adesso rendono difficile la vita hai piccoli nati? mettendo in croce i genitori per anni e anni?! Mi auguro che nel medio termine e con i dovuti accorgimenti possa essere usato su larga scala.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...