Praga, città magica…

Oggi sono qui per parlarvi della magia di una città come Praga e per darvi alcuni consigli se mai deciderete di visitarla. Essendoci stata da poco, vi riassumerò in breve le tappe della mia visita.

Comincio col dirvi che è una città piena di storia, sia per quanto riguarda le Defenestrazioni di Praga (di cui la più famosa nel 1618, che scatenò la Guerra dei Trent’Anni) sia per quanto riguarda la Rivoluzione di Velluto avvenuta come atto di ribellione contro il regime comunista cecoslovacco (1989).

Ma quali sono le cose più importanti da vedere e che non si possono perdere assolutamente se ci si trova lì?

Possiamo iniziare con la Cattedrale di San Vito, facente parte del centro di Praga. Si tratta di una cattedrale gotica costruita in un periodo molto ampio che va dal 1344 al 1929. Ma la particolarità di questa chiesa, oltre alla sua splendida struttura, è la reliquia contenuta al suo interno, la testa di Luca Evangelista. È inoltre importante per le sue vetrate, di cui una in particolare composta da Alphonse Mucha, importante artista ceco appartenente alla corrente dell’Art Nouveau. Vi è poi il castello, dalle cui finestre avvenne la Defenestrazione del 1618. Al suo interno non vi è moltissimo da vedere, ma all’esterno c’è una piazza dal cui “davanzale” è possibile ammirare tutta Praga dall’alto e il cambio della guardia al cancello del castello stesso.

Per quanto riguarda i musei, i più importanti sono il Museo Nazionale di arte moderna e il Museo della Tecnica, entrambi molto belli. È poi possibile visitare e lasciare un graffito sul muro di John Lennon, dedicato all’ex componente dei Beatles e decorato per lo più con simboli di pace.

Un’altra delle attrazioni più famose di Praga è poi la Casa Danzante, lungo le rive della Moldava, il fiume che attraversa la città, con la forma di due ballerini che si stringono l’un l’altro. Vi è poi Piazza San Venceslao, la Torre con l’Orologio Astronomico e Ponte Carlo, ricco di statue con ritrattisti e artigiani che svolgono il proprio mestiere proprio sul ponte.

Se poi non volete proprio perdervi nulla c’è anche la Sinagoga Ebraica, contenete i nomi degli ebrei cechi morti nei campi di sterminio durante la Seconda Guerra Mondiale e la statua delle “Metamorfosi” di Kafka, una statua a forma di testa che con degli speciali dischetti di metallo cambia angolazione ruotando su se stessa. Se poi ne avete voglia potrete fare un giro su uno dei battelli turistici lungo la Moldava, sperando che non vi colga la neve come è successo a noi! In quel modo potreste vedere gli edifici più famosi di Praga attraverso i vetri del battello.

Per quanto riguarda gli spostamenti sappiate che a Praga si gira in tram o in metropolitana, niente autobus normali. La metropolitana non è nemmeno molto usata rispetto ai tram, visto che la maggior parte dei praghesi preferisce spostarsi con quelli.

Per il cibo invece vi consiglio di andare a mangiare in una delle birrerie tipiche di Praga e girando girando anche di comprarvi un Trdelník o Trdlo, una gustosissima “girella” di pasta sfoglia fritta e piena di zucchero e cannella, che può essere riempita con cioccolato, panna, fragole o con il ripieno dello strudel.

Insomma, spero di avervi incuriositi almeno un po’. Se avete altre domande riguardanti questo posto magnifico non esitate a chiedere!

Un bacio e alla prossima!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...