Le meraviglie della Puglia

Ciao ragazzi, scusate la temporanea assenza, ma sono tornata! Oggi, invece della solita rubrica curiosità, vorrei parlarvi di qualcosa che ha a che fare con i viaggi. Beh, in realtà già dal titolo è chiaro, ma vediamo in cosa consistono queste meraviglie!

Per prima cosa, vi preannuncio che quello che sto per dirvi fa parte della mia esperienza personale, in quanto le mie vacanze pasquali le ho trascorse proprio lì, in Puglia, in una terra fantastica e anche con un non so che di mistico e magico.

Il posto di cui vi vorrei parlare più nello specifico è Alberobello, un piccolo paese in provincia di Bari. Come è noto a tutti, tre quarti di questo paese sono costituiti da trulli, ma quello che forse non sapete è che molti di questi, pur essendo abitazioni molto vecchio stile, sono ancora abitati e non sono trasformati interamente in “musei” della realtà contadina di allora.

Vi è infatti un quartiere, il quartiere Monti, dove è possibile vedere chiese costruite all’interno di tanti piccoli trulli, trulli con segni strani sui tetti (simboli di preghiera appartenenti alla religione cattolica), trulli trasformati in botteghe di artigiani e trulli ancora abitati. In particolare, c’è un’abitazione scavata nel trulli visitabile, infatti ci sono proprio le indicazioni per visitare il trullo abitato.

Spostandoci un po’ più verso il centro del paese è presente il Trullo Sovrano, arredato con attrezzi della vita contadina di qualche decade fa. Ma quello che forse vi potrebbe impressionare è che nel paese sono presenti ben due alberghi con le stanze ricavate nei trulli. Che dire, una vacanza eccezionale!

Io ho dormito in uno di quelli e la particolarità era nel fatto che ogni stanza era costruita in un trullo diverso, con caratteristiche tutte sue e un nome diverso per ogni trullo che veniva poi ripreso nell’arredamento. La particolarità era anche nel fatto che fosse visibile la parete di pietra all’interno e si potesse guardare la punta stando sdraiati comodamente a letto. Inoltre, il pavimento era riscaldato quindi nessuna paura di soffrire il freddo!

Sono abitazioni talmente resistenti che quando era scattato l’allarme Tiangong 1 ci siamo tutti tranquillizzati, della serie che anche se avesse colpito il trullo, esso ci avrebbe senza dubbio protetti!

Si fa per scherzare naturalmente!

Il giorno di Pasqua invece mi sono spostata verso Polignano a Mare, famoso per le sue spiagge, ovviamente non percorribili in questo periodo vista l’incessante pioggia e il forte vento che attanagliano ultimamente quel territorio. Ma nulla può essere paragonabile al vedere il mare mentre mangi e vederlo un po’ prima del tempo estivo, rilassandoti sentendo il profumo della salsedine!

Che dire, forse avrò anticipato l’estate ma questa vacanza mi ha proprio “caricato” e sono tornata più energica che mai!

E voi dove siete stati durante le vostre vacanze?

A presto!

Sofia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...