MERRY CHRISTMAS!!

Ciao amici! Oggi, essendo la vigilia di Natale ho deciso di fare un articolo un po’ diverso dal solito…invece di concentrarmi su una sola curiosità di vario tema scriverò un elenco di curiosità sul Natale provenienti da varie epoche e paesi. Se siete curiosi, proseguite nella lettura!

Allora, iniziamo dalle curiosità storiche:

1) Nel 1886, Louis Prang creò una delle prime cartoline di Natale con il classico Babbo Natale.

2) Il Natale si festeggia il 25 Dicembre dal 354 d.C. per volere di Papa Liberio. Il Papa scelse questa data perché corrispondeva al giorno della festività romana del compleanno del Sole (4 giorni dopo il solstizio d’inverno).

3) Il primo albero di Natale artificiale fu fabbricato in Germania. L’albero all’epoca venne decorato con piume d’oca tinte di verde.

4) Il più grande albero di Lego del mondo è stato costruito nel 2011 alla stazione londinese di San Pancrazio. Era alto 10 metri e per realizzarlo sono serviti circa 600.000 mattoncini.

5) Nel Natale del 1223, a Borgo di Greccio, San Francesco d’Assisi realizzò il primo presepe al mondo.

6) La canzone natalizia più famosa è “Jingle Bells” di James Pierpont. Essa è stata anche la prima canzone cantata nello spazio il 16 Dicembre del 1965 dagli astronauti del Gemini 6.

Adesso, invece, passiamo alle tradizioni dei vari paesi:

1) In Francia, Babbo Natale lascia i suoi regali dentro le scarpe dei bimbi.

2) In Spagna, più precisamente in Catalogna, ogni personaggio prende il proprio posto nel presepe come da tradizione. Vi è però una statuina “tipica” molto contestata: si tratta di un “caganer”, una statuina raffigurante un Babbo Natale accucciato con i pantaloni abbassati che fa i suoi bisogni.

3) In Austria e in Germania, si sta diffondendo una campagna contro Babbo Natale. In questi paesi si crede, infatti, che questo personaggio sia solo una trovata di marketing della Coca-Cola. Il fine è riportare la festività al suo vecchio splendore ridando valore a San Nicola che, nella tradizione austriaca, era il portatore ufficiale dei balocchi.

4) In Ungheria, il presepe spesso è realizzato in una cassa a forma di stalla trasportabile a mano con personaggi costruiti in legno, carta e ovatta.

5) In Polonia, il pranzo natalizio è composto da 12 portate, una per ogni apostolo.

6) In Svezia, verso la fine di Novembre, si aprono i tipici mercatini di Natale che propongono le consuete decorazioni natalizie, oggetti d’artigianato, giochi per bambini, ma anche dolci della tradizione, come le brioches allo zafferano (saffransbullar), i biscotti allo zenzero, cannella e garofano (pepparkakor) e il saporito vin brûlé svedese (glogg).

7) In Olanda, la pianta del mirto viene considerata fiore di Natale e secondo la tradizione è di buon auspicio bruciarne un ramoscello alla vigilia in attesa di mezzanotte.

8) Nel Regno Unito, un elemento tipico del Natale sono i Christmas Crackers, dei pacchetti che vengono messi sulla tavola durante la cena di Natale. Due commensali tirano il crackers assieme, colui che resta con la parte più grande tra le mani vince il premio che si trova al suo interno.

Spero che queste notizie vi siano piaciute, io in particolare sono attratta dalle usanze di altri paesi nei confronti delle festività….in ogni caso, Buon Natale ragazzi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...