13 Dottori = 13 motivi per guardare Doctor Who

Oooooh! Arriva il Natale e di conseguenza arrivano tante cose: il freddo, i regali, i dolci, il ritrovarsi in famiglia, altri dolci.
Ma per noi serializzati il Natale segna anche l’arrivo dello speciale natalizio di Doctor Who.
Speciale che quest’anno segna una svolta importante per la serie televisiva britannica: Peter Capaldi (alias Twelve) lascia il posto di Doctor a Jodie Whittaker, che interpreterà la prima Doctor donna a partire dagli ultimi minuti di questo speciale.

Pensando a questo importante rinnovamento nella serie, ho deciso di darvi ben tredici motivi (in onore di Jodie che sarà proprio la numero 13) per guardare la serie tv.

ATTENZIONE: Ne parleremo meglio più in avanti nell’articolo ma vorrei sottolineare una cosa. Esistono due periodi di questa serie televisiva: PERIODO CLASSICO (dal 1963 al 1989) e NEW WHO (dal 2005 ancora in corso). Entrambi saranno citati nel corso dei vari motivi. 

Detto ciò, allons-y signori!

Risultati immagini per doctor who gif

1. IL DOTTORE
Il Dottore è il protagonista assoluto della serie, su questo non si può discutere. Ma chi è Il Dottore? Beh, possiamo dire che è un alieno originario del pianeta Gallifrey che viaggia attraverso il tempo e lo spazio con la sua astronave/macchina del tempo, il Tardis. Nessuno sa il suo vero nome, un po’ come nessuno sa come fa il coccodrillo.
All’inizio del New Who Il Doctor ha 900 anni ed è rimasto l’unico in vita dei Time Lords (la sua specie d’origine).
Per quanto sembri a tutti gli effetti un essere umano, Il Dottore ha due cuori, possiede un cacciavite sonico ma soprattutto è immortale: è infatti capace di rigenerarsi e di cambiare quindi aspetto fisico ad ogni fine di ciclo di vita.

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

 

2. I COMPANION
Se per anni ha viaggiato e vissuto avventure da solo, per altrettanto tempo è stato accompagnato da personaggi che sono stati parte del suo cuore.
Di companion dal 1963 ad oggi se ne sono successi parecchi, ognuno diverso dall’altro: dalla nipote del Dottore alla ragazza che lavora nella mensa universitaria, ognuno di loro ha dato qualcosa e tolto altrettanto. Sono ciò che attenua il senso di solitudine del Dottore e che lo tiene ben stretto al suo lato umano. E vi posso assicurare che finirete per apprezzarli tantissimo tutti quanti.

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

Immagine correlata

 

3. I NEMICI
Una caratteristica meravigliosa di Doctor Who è che i personaggi sono sempre ben scritti (oltre che ben rappresentati). E questo non vale solo per Il Dottore o per i suoi companion, ma anche per i nemici che questi si ritrovano ad affrontare. Nel periodo New Who, gli autori hanno saputo bilanciare la presenza dei vecchi nemici (come i Dalek) ai nuovi, creati appositamente per questo nuovo Dottore (ad esempio i Weeping Angel).

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per dalek gif

 

4. IL TARDIS
Il simbolo per eccellenza del Dottore e della serie. Una vecchia cabina telefonica blu della polizia degli anni ’60, “bigger on the inside”. Oh yes, grazie alla tecnologia dei Signori del Tempo questa piccola cabina al suo interno è talmente grande che contiene una miriade di stanze da letto, piscina, biblioteca, cucina, spogliatoio, stanze armadio e chi più ne ha più ne metta. La frase tipica di chi ci entra dentro per la prima volta è “E’ PIU’ GRANDE ALL’INTERNO”, tranne nel caso di Clara Oswald. Lei ha saputo stupire il Dottore dichiarando” E’ più piccolo all’esterno”.

Risultati immagini per doctor who tardis gif

Risultati immagini per doctor who tardis gif

 

5. LE AVVENTURE ATTRAVERSO LO SPAZIO E IL TEMPO
Il Dottore non porta solo i suoi companion attraverso lo spazio e il tempo. No, porta anche lo spettatore, che si ritrova a correre via insieme a loro per fuggire dai nemici o a volare via dalla Pompei dell’eruzione del Vesuvio piangendo per non poter salvare tutte quelle persone. Ti porta su una stazione spaziale ad assistere all’esplosione di una stella, all’epoca di Robin Hood, ad assistere alla fine del mondo. Vivi tutte le sue avventure come se fossi realmente lì con lui, e ogni volta che finiscono ti dispiace realizzare che in realtà sei a casa tua e non sul Tardis.

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

 

6. L’UMORISMO
Tra un disastro e l’altro l’umorismo non si spreca. Che sia in un momento di relax, in un momento di gioia o in un momento in cui il nostro Dottore sta scappando da qualche pericolo, una battuta ci sta sempre in modo da sdrammatizzare e rilassare tutti, spettatore compreso. Questo insegnandoci che a volte, nel momento di maggiore stress, basta staccare anche solo un attimo per riprendersi e tornare a lottare più forti di prima.

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

7. LA COLONNA SONORA
La colonna sonora di Doctor Who penso sia una delle più belle che io abbia mai sentito. La musica composta da Murray Gold non è solo bella ad ascoltarsi, ma è creata e abbinata perfettamente ai vari momenti dello show, finendo per completarli ed esaltarli.

8. NON C’E’ SEMPRE IL LIETO FINE
Doctor Who è come un libro di favole. Ogni puntata tende ad essere un caso a sè, con la trama di base di fondo. Ma le favole del Dottore non sono sempre belle e, soprattutto, non finiscono sempre con un lieto fine come noi vorremmo. Per questo motivo è una serie maledettamente realistica nel suo essere fantastica: solo nella fantasia il bene vince sempre, mentre nella realtà, beh, a volte perde.

Risultati immagini per doctor who gif

9. DAVID TENNANT
Menzione speciale merita David Tennant, attore scozzese interprete del Decimo Dottore. Perché vi dico che va visto per lui? Perché è forse il più celebre Dottore del New Who. David Tennant è riuscito a dare il meglio di sé nella sua interpretazione, dando al Dottore la fusione perfetta di essere alieno ed essere umano, mostrando la sua lotta tra rimorso, solitudine, e voglia di viaggiare, vivere, scoprire nuovi posti e amare. Vi dico anche una piccola curiosità: in una puntata avrà una figlia, interpretata da Georgia Moffet. Georgia Moffet è figlia di Peter Davison, che nel Classic Who ha intepretato il Quinto Dottore.

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who gif

 

10. GLI SPECIALI
Gli speciali sono una delle cose migliori di Doctor Who, in particolar modo quelli natalizi, che almeno non lasciano noi poveri Whovian senza nulla tra una stagione e l’altra. Vanno assolutamente visti, anche perché, oltre ad essere bellissime nuove avventure, fanno da collegamento tra una stagione e l’altra.

Risultati immagini per doctor who christmas gif

 

11. E’ CITATO OVUNQUE
Qualsiasi serie voi guardiate la sentirete citare in qualche modo. Che sia citato solo il Dottore o proprio la serie, ve la ritroverete ovunque. E non solo nelle serie tv (tipo The Big Bang Theory), ma anche nei film e/o nei libri. Quindi a forza di trovarlo nominato da qualche parte, vi verrà la curiosità di saperne di più, di guardarlo e conoscerlo. A questo punto io direi che cedete, finite di leggere i motivi per guardarlo e vi fiondate a farlo.

Risultati immagini per the big bang theory doctor who gif

 

12. I FEELINGS
Il Dottore è un dottore che non ti cura, anzi. Se può, ti farà del male. Ti farà provare tante di quelle emozioni e di quei sentimenti che implorerai pietà. Ma continuerai a guardarlo, nonostante tutto.

Risultati immagini per doctor who gif

Risultati immagini per doctor who doomsday gif

13. E’ IMMORTALE
Ma qui ora non parliamo dell’immortalità del Dottore! Parliamo di quella della serie tv.
Iniziata nel 1963, è stata messa in pausa dalla BBC nel 1989 senza però mai essere cancellata del tutto. Nel 1996 hanno riprovato a portarla alla ribalta con un film (intitolato proprio Doctor Who), ma non erano i tempi giusti. Nel 2005, Russel T. Davies, è riuscito a riproporla con successo e da lì è cominciata l’era New Who.
26 stagioni che compongono il Classic Who, più le 11 del New Who (10 attuali più l’11esima che deve ancora uscire), senza contare tutti gli spin-off (Torchwood, The Sarah Jane Adventures, Class): fin dagli inizi, quando si proponeva come programma di intrattenimento educativo per famiglie dalla durata di circa 25 minuti ad episodio, Doctor Who ha posto le basi per diventare la serie televisiva di fantascienza più longeva del mondo. E visti i presupposti, mi sa proprio che continuerà ancora a lungo.

Risultati immagini per doctor who gif

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...