Origin – Dan Brown

Risultati immagini per origin copertina

 

Vorrei, pubblicamente e sentitamente, ringraziare Zio Dan Brown per averci concesso la grazia di tornare ai suoi tempi d’oro de Il Codice Da Vinci e Angeli e Demoni. In realtà non ci è tornato completamente, ma sicuramente ha cominciato il ritorno (continuando a leggere l’articolo capirete perché lo dico).

Risultati immagini per dan brown

Ma parliamo di Origin.

Si tratta del nuovo romanzo dell’autore, il quinto con come protagonista Robert Langdon, noto professore di Harvard e grande esperto di simbologia religiosa (interpretato sul grande schermo da Tom Hanks).

Il libro è uscito il 3 Ottobre 2017 pubblicato, in Italia, da Mondadori.

 

La trama ruota attorno a tre città: Bilbao, dove inizia tutto; Madrid, sede del palazzo Reale e dell’Arcivescovo Valdespino; Barcellona, dove Kirsch viveva nel museo all’ultimo piano de La Pedrera e dove ruolo fondamentale ha la Sagrada Familia.

Robert Langdon si trova a Bilbao, al Museo Guggheneim, in attesa che inizi la conferenza stampa indetta dal suo amico ed ex allievo Edmond Kirsch, diventato un miliardario genio dell’informatica.

Kirsch vuole annunciare al mondo intero (attraverso la diretta streaming della conferenza) la grande notizia: ha infatti trovato la risposta alle due domande che caratterizzano la vita dell’uomo.

“Da dove veniamo?”
“Dove andiamo?”

Ma pochi istanti prima di iniziare la conferenza, Kirsch viene ucciso da un colpo alla testa sparato dall’ex ammiraglio della marina Luis Avila, ingaggiato da colui che si fa chiamare “Il Reggente”.

Inizia quindi una corsa contro il tempo di Langdon che, con l’aiuto di Ambra Vidal (direttrice del museo) e di Winston, cerca di recuperare la copia dell’annuncio che voleva fare il suo amico per riuscire a trasmetterlo comunque a tutto il mondo, dando così le risposte alle due domande.

Ovviamente non vi dirò in anteprima le risposte alle due domande, ma vi darò la mia opinione sul romanzo.

Se devo dargli un voto, gli dò un 4/5. Dopo quell’inferno di “Inferno” (scusate il gioco di parole ma ci deve essere, perché in altro modo non so definire quel libro), Zio Dan ha deciso che forse gli conveniva tornare allo stile dei suoi tempi d’oro mantenendo però un qualche accenno di nuovo.

Per esempio i capitoli sono tantissimi, ma sono pure brevissimi (a volte sono composti da una sola pagina).
Del vecchio Zio Dan ha mantenuto i vari punti di vista (in questo caso Robert Langdon – Ambra Vidal – Luis Avila – Palazzo Reale di Madrid – Valdespino e colleghi religiosi), la sua posizione anticlericale e l’azione. Del nuovo Zio Dan ha invece mantenuto, sfortunatamente, le descrizioni troppo lunghe e inutili (molte delle descrizioni fatte potevano essere tranquillamente dimezzate senza perdere il significato).

Nel complesso Origin è veramente un bel libro. Avrebbe potuto accorciare le descrizioni, e il finale mi ha lasciato un po’ stranita (c’è un capitolo finale che poteva assolutamente essere eliminato vista la sua inutilità alla storia in sé), ma sono veramente molto felice di aver rischiato e di aver deciso di prenderlo. A parte queste due cose il romanzo è ottimo, con colpi di scena e azione quasi al livello dei suoi migliori romanzi.

Se siete amanti di Dan Brown e non sapete se prenderlo o meno, fatelo. E’ un libro che merita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...