Justice League: Ne vale davvero la pena?

Al cinema con me per vedere l’ultimo film uscito un casa DC c’erano tutte le aspettative della bambina che si faceva le maratone del cartone animato sulla Justice League le mattine in estate. E forse è stato proprio quello il mio errore.
Ho seguito per mesi i trailer usciti, le diverse indiscrezioni. Già quando stavano uscendo le notizie sul casting dei diversi personaggi mi ero interessata a questo film. La voglia di vedere Justice League c’era nonostante la delusione di Suicide Squad, forse anche grazie alla presenza di alcuni attori che ho apprezzato molto in altre produzioni.
Ma uscita dalla sala l’unica sensazione che mi era rimasta addosso era quella di aver buttato i 10€ di biglietto del cinema e di aver sprecato una serata.

Effettivamente potevo aspettarmelo. Già con SS mi era successo di amare il trailer ma di trovarmi di fronte un film in cui tutto ciò che c’era di interessante lo avevo già visto, rovinato da quella che doveva essere solo una interpretazione.
E infatti ancora una volta niente di nuovo. La trama sembra copiata da quella di Avengers e non l’ho notato solo io. Quello che doveva essere un cattivo come si deve, di quelli veramente temibili è ridicolo, alla ricerca di tre scatole in una città sperduta della Bielorussia.
E vogliamo parlare delle scene dopo i titoli di coda?

Ma andiamo ai personaggi:

-Batman sembra che si sia mangiato Robin e arrivi a chiederti come facciano i diversi Bat-aggeggi a tenerlo fluttuato.
La voce che gli danno mentre è nei panni del supereroe poi è da non crederci, sembra tratta da un film comico.
Vogliamo approfondire poi le sue capacità?
“E tu che poteri hai?”
“I soldi”
Ah bene.

– Wonder Woman è bella come non mai, ancora non ho potuto vedere il film su di lei, ma da quello che dicono merita. Che mi sia persa l’unico film DC che vale la pena vedere ultimamente?
Forte, cazzuta. Un vero esempio da seguire, addirittura troppo perfetta.

-Cyborg è in piena crisi emo adolescenziale. Passa il tempo dietro il suo cappuccio da uomo “sono tormentato e me la tiro per questo”. Strano rapporto con il padre, forse sarebbe da indagare oltre alle due misere scene raffazzonate del film.

-Flash è una macchietta. Messo lì per fare battute pessime e rendere il film leggero.
Questa cosa di rendere comici i film con i supereroi non me la so spiegare da Civil War in poi. Proprio non ne vedo il senso. Sostanzialmente serve per farsi malmenare e per poter ricreare con lui un rapporto padre figlio che richiama alla mente ancora una volta un film Marvel, Spider-Man Homecoming.

-Acquaman è stato un piacere per gli occhi. È stato messo nel film per attirare gente e per farlo guardare. Avrà tre battute in tutto il film, e passa metà del tempo senza maglietta. Non che mi dispiaccia, ma insomma poteva dare molto di più.
“Ma tu parli coi pesci?”

-Superman passione accarezzare i campi di mais.  È la cosa più importante che fa nel film… Forse esagero ma anche lui fra le scene senza maglia e il classico mento a culetto è stato piazzato nel film più per fare il “””manzo da parata””” che per portare supporto alla fine.

 
*Spoiler*
Almeno lui arriva sul finale a salvare il culo a tutti. Ma questo già si sapeva appena viene nominato la prima volta.

 

 

In sostanza per me è un netto NO. Spero davvero che la DC cambi rotta o non andrò di certo a vedere i prossimi film.

Voi l’avete visto? che ne pensate?

3 pensieri su “Justice League: Ne vale davvero la pena?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...